Perche la mia pianta di Anthurium fa le macchie secche nel bordo?

                 

 

L’Anturio (Anthurium Andreanum) è un pianta originaria della Colombia appartenente alle aracnee, quindi imparentato con lo Spatifillo.

E’ una pianta dal duplice effetto decorativo (foglie e fiori).

Ha foglie lanceolate-cuoriformi dal colore verde vivo e lunghe fino a 25 cm. La pianta è alta generalmente 45 cm e porta piccoli fiori gialli  riuniti in uno Spadice lungo circa 7-8 cm, avvolto da una Spata generalmente rossa (ma anche bianca), ovata, che si forma nel periodo primaverile -estivo.

Si coltivano in vasi con terricci che trattengono l’acqua che risulta l’elemento più importante per la pianta. Infatti richiede 2-3 annaffiature settimanali senza creare ristagni, quando le temperature sono elevate sono consigliate irrorazioni giornaliere per mantenere l’ambiente umido.  Necessita di penombra in estate e luce piena in inverno, temperature ottimale di 21°C tutto l’anno, con temperatura minima di 16° C in inverno e concimazioni regolari. Va rinvasata annualmente nel periodo invernale.

Richiede ambienti luminosi ma a luce indiretta temperature dai 13 ai 24° C e elevata umidità senza ristagni.

 

Per il suo problema, foglie con margini secchi, può essere dovuto principalmente a squilibri idrici o eccessiva umidità. Bisogna lasciare asciugare la pianta, quindi dimezzare le annaffiature, controllare che i fori di drenaggio non siano ostruiti e che la composizione del terriccio sia corretta. La pianta non deve essere immersa nell’acqua.

Assieme alle varie avvertenze , Le consigliamo  per la concimazione il prodotto Cifo “GRANVERDE PER PIANTE TROPICALI” e per stimolare la pianta alle rifioriture, si consiglia di nebulizzare le foglie con il prodotto  Cifo “SINERGON”.   

 

 

Risposta a cura dell’ufficio Agronomico CIFO.